martedì 15 gennaio 2008

I concerti del weekend

Come succede quasi sempre quando un gruppo è sulla bocca di tutti, anche in un ambiente limitato come l'underground italiano, il gruppo dal vivo delude. Mosci, stanchi, scazzati, con tre/quattro canzoni buone (ad essere gentili), il Teatro Degli Orrori mi sembra proprio che abbia perso il treno. Non credo miglioreranno in futuro, visto che la band è formata da veterani che hanno già dato il meglio di sè. Forse è stanchezza da superlavoro, fatto sta che le canzoni non ci sono (e su di loro si addensano pericolosissime ombre emo). E nonostante questo riescono a distinguersi dalla massa, restando comunque nel novero dei migliori gruppi italiani (non è difficile). La gente non capisce e li acclama lo stesso, con smodato entusiasmo.

Quel che è successo sabato invece è stato come sfogliare alcune pagine dell'Enciclopedia Dell'Ignoranza. Per comparire nella prestigiosa pubblicazione un musicista deve avere almeno una di queste caratteristiche

• canottiera

• basette lunghe mezzo metro

• pelame dove normalmente non cresce (nel caso del batterista dei Peter Pan Speedrock: sulle spalle)

• ispirarsi ai Motörhead o agli Zeke (i Peter Pan Speedrock si ispirano a entrambi)

• suonare cose facili ma bene, non essere mai stanchi, eccedere nei bis

• suonare delle drinking songs

• al basso o alla chitarra deve mancare almeno una corda (perchè non la vogliono usare, non perchè si rompe durante il concerto)

I Peter Pan Speedrock hanno tutte queste caratteristiche. Qui un loro video con un pancione clamoroso sul palco, qui un loro cartone animato con un pulcino alcolizzato, qui il filmato di Mago Mao. Non si vede un cazzo, lo so, ma questo è quanto.

1 commento:

Mago Mao ha detto...

ok il video nel marasma è quello che è ... ma si sente ...
impossible stare immobili
tks x lista drinking song